Quando la droga compra lo Stato

Uno dei paesi più poveri dell’Africa, minato da continui colpi di stato e dalla corruzione dilagante, in mano ai militari e schiacciato dal traffico di cocaina proveniente dal Sud America. Questa è la Guinea-Bissau, piccolo stato dell’Africa Occidentale, nel quale anche la comunità internazionale non sa come intervenire.

La cocaina non c’è, non si vede, non si nota, non se ne sente parlare. La polvere bianca in Guinea-Bissau sembra essere un tabù, un’entità astratta. Ma in questa piccola nazione dell’Africa Occidentale, attestata al 176esimo posto su 187 nella United Nations Human Development Index, la cocaina comanda e governa.

Per continuare a leggere scarica il pdf gratuito.

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA