Il Brasile non s’illude

L’organizzazione di Mondiali e Olimpiadi porta con sé una storia di debiti, corruzione e consuntivi regolarmente superiori ai preventivi. L’unico effetto positivo veramente riscontrabile è che dopo simili eventi, la gente è più felice e ha una maggiore fiducia nel futuro.

Sostiene Jerome Valcke, segretario generale della Fifa, che per chi deve organizzare un Mondiale di calcio la democrazia rappresentaun rognoso rompicapo con cui fare i conti: sarebbe meglio averne un po’ meno. “Dirò pure qualcosa di pazzesco – buttò lì lo scorso aprile – ma se c’è un capo di stato forte che può prendere le decisioni in autonomia, per noi organizzatori è tutto più facile”. Si riferiva al Presidente della Federazione russa Vladimir Putin, che tre anni fa usò tutto il suo potere e la sua influenza per far assegnare a Mosca i Mondiali del 2018.

Per continuare a leggere, scarica il pdf gratuito.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA