Rivoluzione in 3D: il futuro è oggi

“Il cliente può avere l’automobile del colore che vuole, purché sia nera.” Ironizzava Henry Ford all’inizio del ’900 sui limiti della rivoluzione industriale da lui avviata. La catena di montaggio rese disponibili alle masse beni riservati all’élite.Ma i prodotti che sfornava erano tutti uguali.

Con buona pace degli estrosi, questo modello è rimasto sostanzialmente invariato fino agli anni ’80. La giapponese Toyota ha poi perfezionato il processo moltiplicando le varianti, pur sulla base dello stesso prototipo. Adesso una nuova rivoluzione è alle porte.

Per continuare a leggere, scarica il pdf gratuito.

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA