Il welfare di Allah

Sussidi, ospedali, case popolari, assistenza, ma anche hotel e grandi aziende: come funzionano le fondazioni di ayatollah e pasdaran. A trentaquattro anni dalla rivoluzione iraniana la carità è anche business. 

Dal desolato confine con l’Armenia alle pendici del monte Damavand, panorama lontano delle caotiche giornate di Teheran, fino alle radure deserte, alle porte di Yazd o spingendosi ancora fino alla fertile valle di Shiraz, in Iran è molto difficile incontrare un mendicante. Si vede la miseria, la crisi diffusa, la semplicità dei sobborghi poveri lontani dallo sfarzo delle ville dei super ricchi nelle città principali.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA