eastwest challenge banner leaderboard

aa

n.50 novembre/dicembre 2013


In un Egitto polarizzato tra islamisti e sostenitori dell’esercito emerge un “terzo polo” che si oppone a entrambi. Sostiene che il vero cambiamento debba innescarsi al di fuori degli apparati. Ne parlano i protagonisti. 

È il terzo, forte, mandato di Angela Merkel. In molti si chiedono ora, se da qui al 2017, la Kanzlerin avvierà una svolta storica, gettando le basi per l’Unione Europea del futuro. E se al tempo stesso saprà dare il via a nuove riforme nel suo Paese.

L’Occidente non sa come gestire il conflitto inSiria, dove è difficile scegliere tra i “buoni” e i “cattivi”.

Con otto tra le dieci montagne più alte del pianeta, il Nepal è il Valhalla degli alpinisti. Peccato che i suoi tanti e vigorosi fiumi esercitino un’attrazione altrettanto fatale sui costruttori di dighe.

“Quale è la risorsa più importante del Pianeta?” Questa è stata la domanda posta da East a quattro giovani Europei con la passione per l’Ambiente. Osservando il mondo, facendo parlare la propria esperienza di vita e interrogandosi, ci hanno risposto. Con gli occhi al futuro.

Sfortunati tra gli sfortunati, l’omicidio sistematico degli albini in Tanzania o in Burundi è forse più noto, ma il dramma dei “troppo bianchi” esiste e resiste in quasi tutta l’Africa nera. 

Gli elettori, stanchi dopo 6 anni di travaglio laburista e preoccupati per l’economia, danno il Governo al partito degli affari. 

Viaggio lungo il fiume simbolo dell’India, inquinato da scarichi industriali e fognari, minacciato dalla corsa alla modernizzazione.

Si chiama “Colombia” ed è in Mozambico. È una miniera d’oro a cielo aperto il cui nome evoca la violenza e l’assenza di leggi. Per arrivarci si attraversano i due mondi: quello della capitale, Maputo, un miracolo economico africano, e il paese rurale, fermo nel tempo.

“Gratta un russo e troverai un tartaro”. Un vecchio detto ricorda ai concittadini di Putin che prima dei Sovietici e prima ancora dello zar la Russia si è formata dall’unione di popoli nemici, come gli Slavi e i Mongoli. Per tartaro, infatti, nel XIII sec. si intendeva qualunque popolo nomade che provenisse dall’Asia o avesse radici turcofone.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo… Ascanio Vitale vuole cambiare l’equilibrio tra la Natura e gli Affari. A favore della prima. 

L’UE funziona bene e funzionerà meglio quando le istituzioni rafforzeranno il legame con gli elettori. Allora potrà essere un modello per il mondo intero.

La brillante analista politica tedesca Ulrike Guerot, ex-direttore dell’ufficio berlinese dello European Council on Foreign Relations, mi aveva confessato, alla vigilia del voto in Baviera, che prevedeva una vittoria sicura e ampia della CDU/CSU nella regione, con un crollo degli alleati liberali, ben sotto la fatidica soglia del 5%…

Nel 1983 la regina Elisabetta si preparava a informare i suoi connazionali che il Paese era sotto attacco da parte dell’URSS.

Suona che l’ingiustizia ti passa. Compie 40 anni un esperimento di “musica collettiva e democratica”.

Motoslitte stealth come i bombardieri: si prepara il futuro conflitto sui ghiacci dell’Artico mentre già si combatte la guerra sui tavoli della diplomazia.

Uno dei vizi più popolari del Pianeta scompare nel Paese d’origine.

L’agenzia ONU per i rifugiati e la svedese Ikea si sono messe insieme per dare qualcosa di meglio di tende da campo a chi, per un disastro d’un tipo o l’altro, è obbligato a fuggire dalla propria casa.

 

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA