Tecnologie&Risorse - Emigrati climatici

Una nuova parola, “climigrazione”, riassume il destino degli isolani costretti alla fuga dai mari in rialzo per il riscaldamento terrestre.

In mezzo a tante incertezze sull’evoluzione del clima, su una cosa gli scienziati hanno pochi dubbi: il livello del mare sale, e rapidamente.

Nell’ultimo rapporto pubblicato a settembre, gli esperti dell’Intergovernmental Panel for Climate Change (IPCC) scrivono che l’innalzamento medio del livello marino è stato di 1,7 millimetri all’anno tra il 1900 ed il 2010 e di 3,2 millimetri all’anno tra il 1993 e il 2010.

Senza riduzioni massicce delle emissioni, nei prossimi novant’anni il livello potrebbe salire di 52-98 centimetri, mentre riducendo – molto – le emissioni globali il livello salirebbe di meno, tra 28 e 61 centimetri. Gli oceani, inoltre, si scaldano, e con una maggiore energia in gioco tifoni e uragani saranno più intensi e questo costringerà molte comunità a spostarsi. Dove, come, e quando è però tutto da chiarire.  

Per continuare a leggere, scarica il pdf gratuito.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA