Passaggio a Nord-Est

La rotta commerciale attraverso i ghiacci dell’Artico a nord della Russia si riapre con il riscaldamento terrestre ma richiede ancora molta audacia.

La rotta mercantile Northern Sea Route (Nsr), che passa dall’Artico al nord della Russia, risparmiando migliaia di chilometri alle navi cargo che fanno spola tra Asia ed Europa, ha registrato quest’anno un nuovo record, ma è promettente quanto insidiosa.

Il rapido scioglimento della calotta artica ne rende più interessanti le prospettive commerciali, perché per coprire le 2.936 miglia nautiche che dividono il Mare di Barents da quello di Bering e dal Pacifico, sono sufficienti ora circa dieci giorni di navigazione, ben 10- 20 giorni in meno rispetto al tempo impiegato per le rotte tradizionali che attraversano lo Stretto di Malacca e il Canale di Suez. Questo significa inoltre risparmiare centinaia di tonnellate di carburante. Senza contare poi di scampare le acque infestate dai pirati del Sud- Est asiatico e del Golfo di Aden, le attese e l’instabilità politica attorno al Canale di Suez.  

Per continuare a leggere, scarica il pdf gratuito.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA