Un’imitazione della vita e dell’uomo

Robot umanoidi vivranno nelle nostre case e ci accudiranno prima di quanto si pensi.

Un piccolo gruppo di scienziati da tutto il mondo sta cercando il sacro Graal della robotica – un robot umanoide che sia al contempo conveniente, durevole, rassicurante, carino e soprattutto utile.

Ma questo progetto open source decennale ha una portata che va ben oltre l’Istituto Italiano di Tecnologia, il centro di ricerca situato nella città portuale di Genova dove viene sviluppato il robot denominato iCub. Numerose università e laboratori, non solo in Europa, già utilizzano iCub per le ricerche sull’intelligenza artificiale.

Questo umanoide bianco lucido, alto poco più di un metro, ha grandi occhi, un sorriso sfuggente ed enigmatico e un aspetto rassicurante, voluto dai suoi creatori il cui scopo era inventare un robot che potesse essere un compagno in casa e vivere a fianco di bambini e adulti.  

Per continuare a leggere, scarica il pdf gratuito.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

Lettere
al Direttore

Giuseppe Scognamiglio risponderà ogni settimana a una lettera inviata dai lettori. Potete far pervenire la vostra lettera via email usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua lettera
al direttore

GUALA
GUALA