Tendenze - “Peak auto”

L’affaire de coeur tra uomo e auto volge forse al termine?

Il dibattito su quando il pianeta raggiungerà il “picco del petrolio” – cioè il punto massimo di estrazione con conseguente impennata dei prezzi – va avanti dagli anni Cinquanta. Ma forse, senza accorgercene, abbiamo già superato il “picco auto”. Un recente studio dell’Istituto di ricerca sui trasporti dell’Università del Michigan dovrebbe fare drizzare le orecchie a chi si occupa di politiche sociali o si guadagna il pane con l’industria automobilistica.

Dal 2004, ogni anno gli Americani (massimi consumatori mondiali di petrolio) hanno meno automobili, guidano meno e consumano meno carburante. Stranamente, il “peak auto” è avvenuto prima dell’implosione del sistema finanziario Usa e la recessione che l’ha seguita. Non è perciò un prodotto del declino economico, anzi, lo studio del professor Michael Sivak cita fattori strutturali di lungo corso che avrebbero portato al calo dell’uso dell’automobile.  

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA