eastwest challenge banner leaderboard

Le bombe-barile di Assad

Ora le truppe lealiste siriane bombardano la popolazione con vecchi scaldabagni imbottiti d’esplosivo e bulloni.

Sono i primi giorni di febbraio 2014, le cronache raccontano una pioggia di bombe su Aleppo, in Siria. Le chiamano bombe-barile. In cinque giorni avrebbero ucciso 246 persone secondo i numeri diffusi dall’Osservatorio siriano per i diritti umani.

Sono contenitori cilindrici imbottiti di carburante, esplosivo, schegge metalliche, un po’ quello che capita. A sganciarle sono le forze leali al regime di Bashar al-Assad. Dagli elicotteri cadono sui quartieri ribelli. Nulla di sofisticato: sono semplicemente dei bidoni – anche vecchi scaldabagni – che vengono spinti fuori dagli sportelli dei velivoli.

In una guerra sul campo, che è anche una proxy war che vede coinvolti a distanza Iran e Arabia Saudita, le bombe-barile sono l’ultimo segnale di violenza che ha scatenato un disastro umanitario di quella che è sempre più una guerra tra poveri, dove i soldi e le scorte logistiche cominciano a mancare per tutti.

I bidoni esplosivi sono armi non convenzionali, usate da un esercito una volta bene equipaggiato come quello siriano. Per brutalità di fattura e d’impiego, sarebbero la dimostrazione, “che il regime di Assad è interessato a non fare altro che uccidere, con qualcosa che sia sufficiente a non fargli perdere la guerra, ma forse non abbastanza per fargliela vincere”, sostiene Max Fisher dalle colonne del Washington Post. Quella in Siria, infatti, è una guerra che nessuno sa vincere, ma che nessuno vuole perdere.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.
Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA