eastwest challenge banner leaderboard

Taccuino da Bruxelles - Regole più stringenti per proteggere lo stato di diritto

La Commissione europea si arma di nuove regole per la difesa del diritto e per la battaglia contro l’evasione.

Negli ultimi 20 anni, quando uno stato membro della Ue ha disatteso i valori democratici fondamentali dell’Unione, la Commissione europea è stata criticata per non essere intervenuta. Ora le cose cambieranno, anche se non si sa bene come.

La CE avrà più poteri per sanzionare i paesi sospettati di trasgredire lo stato di diritto. Potrà fare indagini sui trasgressori, dare istruzioni su come affrontare le questioni e supervisionarne l’implementazione. L’obiettivo è creare un meccanismo di “preallerta” per bloccare sul nascere crisi democratiche che obbligherebbero Bruxelles a ricorrere alla cosiddetta “opzione nucleare”.

L’articolo 7 del Trattato di Lisbona assegna già a Bruxelles poteri sanzionatori nei confronti di stati membri che non rispettano la legge, inclusa la revoca del diritto di voto se sono infranti diritti consolidati come la libertà di espressione. Ma non vi ha mai fatto ricorso considerandoli troppo aggressivi.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA