Cinema - Matrimonio all’americana

Per amore o per interesse? La scelta è sempre attuale.

Nei film, come in teatro da secoli, un matrimonio è spesso la felice conclusione di una storia d’amore travagliata e fitta di ostacoli, o il punto di partenza di un dramma, se l’estasi dei giorni felici degli sposini è una vetta da cui la coppia scende a velocità vertiginosa quando la festa è finita e ci si trova ad affrontare le brutture della vita quotidiana.

E se l’opzione di sposare la persona amata non esiste affatto? È un’ipotesi meno esplorata al cinema, ed è ciò che rende originale e interessante I Do, film indipendente di Glenn Gaylor, uscito nel 2013 negli Stati Uniti.

I Do, scritto dal cantante e attore britannico David W. Ross, che ne è anche protagonista, si apre a New York, con i due fratelli inglesi Jack e Peter Edwards (David W. Ross e Grant Bowler). Peter è sposato con l’americana Mya (Alicia Witt) e i due hanno una graziosa bimbetta, Tara (Jessica Tyler Brown).

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA