n.55 settembre/ottobre 2014

Il nuovo numero di EAST Global Geopolitics è in edicola e in libreria dal primo settembre.

Peccati di omissione e di politica estera: Romano Prodi e il suo consigliere militare, il Gen. Giuseppe Cucchi, offrono spunti freschi sugli errori occidentali in Medio Oriente che hanno dato la stura a fenomeni come il nuovo (e molto sanguinoso) ‘Califfato’.

Un brillante futuro alle spalle? Barack Obama è alle prese con una spettacolare caduta di popolarità negli Usa, dove per molti sondagisti il suo indice di gradimento è ormai inferiore a quello di George W. Bush. Commenti paralleli dell’europeo Danilo Taino e dello statunitense Talbot Logan.

Sulla mucca pazza, l’aviaria e la peste suina scherzavamo. L’Ebola però potrebbe essere la volta buona... Il ‘leggendario’ Subcomandante Marcos si dichiara una simpatica montatura e va in pensione, come anche i terroristi ‘da discoteca’ corsi e i baschi dell’Eta; quelli rimasti vanno tutti in Internet e vogliono il dominio www.ribelli.com.

Which English do you speak? La globalizzazione si affida incautamente alla lingua inglese, che comincia a crollare sotto il peso del proprio successo.

Toreri, violinisti, chef Cordon Bleu, soldatini e ‘power babies’.  Il dossier è dedicato al talento, l’intangibile e preziosa abilità di fare le cose meglio degli altri. Si nasce talentuosi o lo si diventa?

La qualità delle donne è troppo alta in Cina però.

Tutti bagnini e panettieri? La Super Europa uscita dalle urne delle parlamentari europee non sembra sapere cosa farsene delle nuove élite di super laureati che escono dalle sue università. Colti e preparati, quando non sono disoccupati sono sottoccupati, spesso precari mal pagati e ancor peggio utilizzati.

Le megalopoli vanno a picco. Si affondano da sole, prima ancora che il mare possa alzarsi per ingoiarle. Se il moderno nasce con le intuizioni dei favolosi Fugger potrebbe anche morire per i Catastrophe Bonds, le nuove obbligazioni che fanno guadagnare con i disastri. Prospera e si rinnova invece l'intramontabile contrabbando di sigarette.

ARTICOLI SELEZIONATI

Leggi alcuni degli articoli di questo numero in versione integrale

TUTTI GLI ARTICOLI


Sommario

Tutti conoscono la storia del pastorello che grida al lupo, al lupo e poi, quando i lupi veri razziano il gregge, nessuno gli crede. Qualcosa di simile è successo con la terribile febbre emorragica Ebola, che sta spargendo la morte in cinque paesi dellAfrica Occidentale, senza che vi sia modo di fermarla.

No comment

Se Bruxelles è al volante, deve guidare.

IMMIGRAZIONE IN PRIMO PIANO

Nel summit di giugno, il voto anti-immigrazione alle elezioni del Parlamento Europeo è stato al centro del dibattito dei leader UE, dato che Francia e Italia hanno messo all’ordine del giorno l’aumento dei fondi destinati a Frontex.

Le elezioni “sismiche” del nuovo Parlamento europeo alla fine di maggio hanno cambiato faccia alla leadership dell’Unione.
Juncker, Merkel e Renzi guidano il progetto, Cameron lo ostacola.

Un passo avanti che rafforza il legame tra la popolazione dell’Unione e Bruxelles.

I movimenti indipendentisti europei, per fortuna, sono diventati “soft”.

L’invenzione del mondo moderno parte dai soldi e dalle leggi ferree della contabilità.

Un buon ricordo del “Vecchio Impero” agevola i rapporti con le banche nell’Europa dell’Est.

Il monopolio degli armamenti russo è un apprezzato fornitore del Pentagono.

Obama potrebbe rifarsi attraverso un nuovo partenariato con l’Europa.

Cos’hai fatto per noi ultimamente Mr. Obama?

La banca vaticana alle prese con un passato oscuro.

E fa parecchio rumore lui stesso...

La “Rottweiler” di Mandela parla con East del percorso da sostenitrice bianca dell’apartheid ad assistente chiave del Padre Fondatore del Sudafrica nero.

Secondo le statistiche, la condizione socioeconomica si eredita con maggior frequenza della statura fisica.

Cani, roditori e perfino api aiutano nella bonifica delle mine antiuomo.

Hanno collaborato a questo numero:
James Hansen
Mana Neyestani
Giuseppe Scongamiglio
Ann Cahill
Stefano Grassi
Sylvie Goulard
Danville Bothers
Andrea Affaticati
Amo Carpentier
Vincenzo Nicolosi
Danilo Taino
Talbot Logan
Francesco Anfossi
Roberto Raja
Christopher Emsden
Carmi Mazzucchi
Luis Foyle
Madina Benvenuti
Nicolas Felder
Francesco Guarascio
Stella Morgana
Alessandra Spalletta
Giulia Sbarigia
Federico Capitoni
Giancarlo Schirru
Stefania Pensabene
Marco Fosci
Maria-Paz Lòpez
Pino Creanza
Priscilla Inzerilli
Alberto Piccinini
Boyd van Hoeij
Emanuela Hernandez
Matteo Patrono
Riccardo Liberatore
Valentina Saini
Giuseppe Cucchi
Romano Prodi
Massimo Zaurrini
Francesco Zenere
Antonia Cimini
Alessandro Ursic
Diana Ferrero
Gilles Castonguay
Arianna Tandy
Emanuele Colombo
Andrea Lawendel
Jacopo Pasotti
Luca Borsati