I campioni del gaokao tutto sommato vogliono i soldi

I giovani cinesi che superano gli esami più temuti del mondo non vogliono più "Servire il Popolo".

In Cina la corsa all'università non si placa. Ogni anno milioni di studenti cinesi si preparano ad affrontare la prova della vita: quella decisiva, il gaokao, in mandarino il "grande esame", per qualcuno il più stressante e temuto del mondo.

Il gaokao ha una storia antica quanto quella della Cina Imperiale. I candidati all'esame nazionale da cui dipende l'accesso al mondo universitario, si chiamano infatti zhangyuan, ovvero lo stesso termine che ai tempi dell'impero indicava i candidati che ottenevano i risultati più alti all'esame che ne sanciva l'ingresso nella burocrazia celeste.

Anche quest'anno, come ogni anno, a giugno in Cina non si è parlato d'altro. Nei tre giorni di esami nazionali le città si sono fermate in una sorta di sospensione spazio-temporale, quando persino il traffico si apre alla corsa dei genitori che accompagnano i figli verso la loro sorte.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

ARTICOLI CORRELATI

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA