Le grandi radio della propaganda

Radio Mosca,Radio Londra e Radio Vaticana sono andate in guerra con i microfoni.

I regimi totalitari degli anni '30 del secolo scorso sono stati i primi a sfruttare con efficacia il connubio tra il nuovo mass-medium e la propaganda.

La più longeva tra le radio nate con fini propagandistici è Radio Mosca, che inizia a trasmettere nel 1929 in tedesco, inglese e francese. Nel 1937, con la “Sezione italiana”, iniziano anche le trasmissioni verso l'Italia. I rapporti tra l'URSS e il fascismo erano ancora buoni all’epoca e inizialmente Mussolini non ne ostacola l'ascolto, cosa che invece avverrà quando la guerra s’avvicina.

Nei primi trent'anni del '900 la nuova tecnologia si era sviluppata un po' ovunque. La British Broadcasting Company (BBC) inizia le prime trasmissioni nel 1922 e nel 1927 si trasforma in Ente Pubblico. La radio commerciale nasce invece negli Stati Uniti, a Pittsburg, Pennsylvania nel 1920 con l’emittente KDKA, ancora operativa oggi.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA