Quando è lo Stato che parla

La guerra, e il sacrificio nazionale che comporta, sprona i governi a utilizzare i mezzi più forti nella comunicazione verso la cittadinanza.

Il messaggio visuale segue, si pensa, la via del cuore – cioè, dell’emotività – superando molti dei filtri del raziocinio.

Fino a tempi recenti lo strumento principe della persuasione visiva è stato il manifesto.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA