eastwest challenge banner leaderboard

Tra il Dio Volpe e l’high-tech

I paradossi del Giappone, dove i disastri ambientali coesistono con il culto di alberi, animali e fiumi.

Nell'ufficio iper-tecnologico di Katsuomi in cima a un grattacielo di Tokyo, un piccolo altare ospita una statua di Inari, il Dio Volpe, e un bonsai di pino stranamente decorato. Katsuomi è un giovane manager proiettato nel futuro che però non disdegna le profezie degli indovini e crede che Inari lo aiuti a evitare cattivi affari. Non spegne la luce quando lascia l'ufficio "per lasciar risplendere" di notte la corda di paglia di riso (shimenawa) e i fogli a zigzag (shide) intorno al bonsai.

Katsuomi rappresenta in pieno i paradossi del Giappone, in bilico tra metropoli futuristiche e rituali primordiali, dove la venerazione della natura si sposa con una cultura ultra-consumistica e divoratrice di risorse.

Questo secondo aspetto è senz'altro più appariscente. Il Giappone è sinonimo nel mondo di alta tecnologia e industria, non certo di protezione dell'ambiente. Anzi, se mai lo si identifica con i massacri di balene o la pesca intensiva di tonni.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA