eastwest challenge banner leaderboard

aa

n.5 luglio 2005


L’attentato a Rafik Hariri ha fatto saltare il tappo che bloccava il Libano. In Egitto prende ora il via qualche timido tentativo di riforma. In Palestina finalmente si vota. E Sharon prosegue con il suo piano di pace. In tutta l’area c’era una grande esigenza di democrazia. E persino sotto la crosta di regimi fino a oggi apparentemente immutabili come l’Arabia Saudita...

SINGLE, FELICI E… PERDENTI
Bridget Jones ha gli occhi a mandorla. Passato il periodo d’oro in Occidente (che dopo il serial tv preferisce le “desperate housewives”), la “singletudine” muove a Est e crea nuove proselite insieme a un mercato di nicchia miliardario.

Il Paese cammina. Non aspetta. Lontano dalle città la ricostruzione procede veloce. Ma, dopo lo Tsunami, arriva l’onda del business a tutti i costi. A sud di Pondichéry, tra i villaggi più colpiti, non si sente odore di morte: la ricostruzione nei villaggi sprigiona un’energia da far invidia alla vecchia Europa. Ciascuno lavora per tutti, non perché si deve ma perché è logico così.

Curioso, affabile, poco accomodante. Vigoroso ed esuberante. Si autodefiniva un bruciapagliai. Un uomo con due immagini: quella romantica, coreografica, vigorosa e quella sobria, silenziosa, defilata. Ritratto di un fiorentino itinerante, viaggiatore indomabile, di un autore che ha certamente lasciato un segno profondo nella memoria del suo tempo. Soprattutto tra le nuove generazioni.

 

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA