eastwest challenge banner leaderboard

Elezioni trent’anni dopo

Le elezioni in Spagna e Portogallo: una riflessione sugli obiettivi dell’Ue e su una rigenerazione democratica dell’Europa.

Lo scorso 12 giugno si è celebrato il 30simo anniversario della firma da parte di Spagna e Portogallo del Trattato di adesione alle Comunità europee. 30 anni più tardi, in questi due Paesi, diversamente che nella maggior parte degli Stati membri fondatori, le forze politiche euroscettiche non hanno attecchito. L’entusiasmo europeista, tuttavia, ha perso smalto dopo 5 anni di grave crisi economica.

Nell’ultimo trimestre 2015 l’Europa tornerà a voltare lo sguardo verso la Penisola iberica. Il 4 ottobre si terranno elezioni (legislative) in Portogallo, mentre in Spagna (quelle generali) sono previste per novembre o dicembre. Inoltre, il 27 settembre la Catalogna si recherà alle urne per eleggere i suoi rappresentanti in una tornata elettorale che potrebbe segnare il suo futuro.

Questi appuntamenti elettorali avvengono in un difficile contesto europeo e presentano un’alta probabilità di alternanza data la richiesta da parte dei cittadini di politiche nuove. Sono tornate elettorali che, configurando un nuovo panorama politico post crisi, potrebbero rappresentare delle pietre miliari indicative della fine della crisi economica nel Sud dell’Ue.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA