I metodi autoritari di Nikola Gruevski

Si accendono gli scontri armati nei Balcani: la minoranza albanese chiede le dimissioni del Premier nazionalista conservatore.

Nelle strade della capitale macedone, Skopje, i due accampamenti continuano a fronteggiarsi nonostante la diminuzione dei partecipanti – una cosa naturale, dopo mesi di proteste. Il primo, riunito di fronte al palazzo del governo, chiede le dimissioni del Premier Nikola Gruevski. Il secondo, a cui partecipano invece i suoi sostenitori, si trova davanti alla sede del Parlamento per dimostrare il proprio sostegno all’esecutivo. Nove anni: tanti ne sono trascorsi da quando il giovane Gruevski (nato nel 1970), economista con una carriera d’attore abbandonata sul nascere, è salito al potere dopo avere ricoperto poco più che trentenne la carica di ministro delle Finanze. Quei due accampamenti, posti a presidio delle strade della capitale, bene rappresentano oggi le divisioni che stanno incrinando la società macedone.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA