Entertainment - Una saga americana

Obama ingaggia Spielberg per raccontare la sua presidenza, mentre il cinema e la Tv si aprono lentamente alla diversità.

Barack Obama è spesso definito “il primo presidente dei social network” per l’uso sapiente della comunicazione web, messa a punto da uno staff brillante.

Non stupisce, dunque, che la biblioteca progettata per la fine del suo mandato sia innanzitutto digitale.

Inoltre pare che Obama, ancor prima di lasciare la Casa Bianca, abbia affidato a uno dei registi più rinomati, Steven Spielberg, il compito di raccontare la sua narrative, la sua eredità di Presidente.

Narrative è un racconto accessibile con cui ci possiamo identificare. Le storie ci piacciono e ci servono, attraverso di loro viviamo le vite degli altri. E sono il pane quotidiano dell’industria televisiva e cinematografica, che cominciano a esaminare con occhio critico la propria narrativa.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA