eastwest challenge banner leaderboard

aa

n.7 dicembre 2005


Tra il 2010 e il 2040 la produzione di idrocarburi comincerà a calare e inizierà l’era del dopo petrolio. Ma quali saranno le energie del futuro? È realistico immaginare un ripensamento sul nucleare? Molto dipenderà dall’evoluzione tecnologica e dalle costrizioni ambientali. Ecco una mappa non ideologica del problema. E una bussola per imparare a ridurre da subito i consumi collettivi e privati

CELLULARI PER L’ALDILA’ L’estinto è sempre più “caro”. Forte dei nuovi scenari consumistici e del prolifico moltiplicarsi di gadget, il mercato dell’aldilà
è cresciuto a dismisura e quest’anno ha raggiunto un giro d’affari da 3 miliardi e mezzo di euro.

Prima c’era il Chianti, poi sono arrivati il Tignanello e il Solaia. E per la blasonata casata fiorentina è stato subito un successo senza frontiere, in particolare negli Usa. E ai vigneti in Toscana si sono aggiunti quelli in Puglia, Umbria, Franciacorta e Piemonte per un’estensione di oltre 1.800 ettari. Ma nulla è capitato per caso. Come spiega in questa intervistail capo azienda Piero

Esporta in 40 Paesi e tra i clienti annovera la Nasa, General Electric, Boeing e Rolls Royce. Gianfranco Carbonato, amministratore delegato di Prima Industrie, racconta come un’azienda in provincia di Torino sia diventata uno dei più noti nomi al mondo per l’alta tecnologia. Un percorso industriale di tutto rispetto per un’azienda che fin dalla nascita si è posta come obiettivo di andare oltrefrontiera. E riguardo poi alle acquisizioni oltre Atlantico e alle joint venture in Cina e Giappone…

 

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA