spot_img

East Forum 2016: lo “straniero” diventa cittadino europeo


La cosiddetta “seconda modernità” richiede una coscienza cosmopolita più sviluppata di quella oggi maggioritaria e la democrazia non consiste solo nell’andare a votare a scadenze regolari.

La cosiddetta “seconda modernità” richiede una coscienza cosmopolita più sviluppata di quella oggi maggioritaria e la democrazia non consiste solo nell’andare a votare a scadenze regolari.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo