Un nonno alla Casa Bianca

Il futuro Presidente sarà un 70enne alla guida di 92 milioni di giovani. Sarà capace di comprendere ed esaudire le loro aspettative?

C’è un tema che non è ancora stato toccato in modo adeguato nella lunga, lunghissima, corsa verso la Casa Bianca. O meglio, se n’è discusso solo marginalmente. Se guardiamo, con un freddo cinismo, all’età media dei candidati in ambito democratico e repubblicano, emerge il problema dell’età anagrafica. Dopo Barack Obama, che ha assunto la presidenza degli USA a 47 anni, il prossimo inquilino della White House potrebbe aver quasi un quarto di secolo in più. E in una società sempre più guidata dai Millennial sarà un problema non da poco.

Bernie Sanders ha 74 anni, Hillary Clinton ne ha 68, Donald Trump 69, Ted Cruz 45. Se le previsioni di Nate Silver, e pure quelle di tutti gli altri sondaggisti, sono esatte, chi varcherà la soglia della Casa Bianca nel prossimo gennaio, prendendo il testimone da Obama, sarà un settantenne. Sarà una persona nata nel secondo dopoguerra. Se pensiamo che il 5 giugno 1947, anno in cui è nata la Clinton, il segretario di Stato statunitense George Marshall annunciò il suo piano di ricostruzione per l’Europa, un brivido corre lungo la schiena in modo legittimo. L’esplorazione spaziale non era ancora iniziata, internet e il World wide web non esistevano, si credeva che nel 2000 ci sarebbero state le auto volanti e si riteneva che il classico panino sarebbe stato rimpiazzato da pillole. Ebbene, sia la Clinton sia Trump hanno vissuto negli Anni Cinquanta la loro giovinezza, mentre erano appena all’università nel 1968, quando il mondo studentesco si ribellava contro il sistema, in un motto tanto utopistico quanto significativo culturalmente. 

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA