L’instabilità dei PIGS

L’Europa periferica tenta di risollevarsi: l’Irlanda di Enda Kenny torna ad essere la “tigre celtica” ed è davanti a tutti. Nasce l’era del post-austerity.

C'erano una volta i PIGS (Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna) diventati poi PIIGS quando anche l’Italia alla fine del 2011 si stava avvicinando pericolosamente al rischio default. In quella stagione in cui la crisi dei debiti sovrani e il mancato rispetto del fiscal compact stava mettendo a serio rischio la finanza globale sembrava permesso tutto, anche diffamare un paese e metterlo alla berlina. Le riforme imposte da Bruxelles nell’ultima fase del gabinetto Barroso sotto le pressioni dei rigoristi come Germania, Finlandia e Olanda sono poi arrivate, ma con costi sociali altissimi e con una conseguente instabilità politica che ancora scuote il panorama politico europeo. Frammentazione politica e rischio ingovernabilità portano a sperimentare (spesso per la prima volta come in Spagna ) forme di “larghe intese” che in alcuni casi superano divisioni storiche come quelle che in Irlanda hanno sempre contrapposto Fianna Fáil e Fine Gael sul negoziato per l’indipendenza.

Laboratorio di questa nuova fase è senza dubbio la Spagna che, dopo mesi di stallo e ingovernabilità, è tornata alle urne il 26 giugno per le elezioni politiche. Le ultime elezioni del dicembre 2015 avevano prodotto un Parlamento frammentato e incapace di esprimere un esecutivo. Questi sono i giorni degli accordi sulla base dei risultati che, mentre andiamo in stampa, sono solo affidati ai sondaggi. C’è anche chi crede che la crisi politica potrebbe favorire i due partiti di centrodestra: il Partito popolare (PP) di cui è leader Mariano Rajoy attuale Primo ministro, e Ciudadanos, un partito catalano fondato nel 2006 moderato e centrista. Alle ultime elezioni il PP e Ciudadanos avevano ottenuto 163 seggi totali su una maggioranza richiesta di 176 seggi. Entrambi i partiti sono contrari all’indipendenza della Catalogna e hanno una visione comune anche sui temi economici. Ma un’alleanza dovrà superare la diffidenza profonda che Ciudadanos nutre verso Rajoy per la serie di scandali che hanno coinvolto il PP.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA