eastwest challenge banner leaderboard

Prove tecniche di democrazia

Indietro

“Una Cina, due sistemi” era destinata a sopravvivere fino al 2047. Le nuove leve della rivoluzione degli ombrelli ne chiedono già la revisione.

All’apparenza è tutto come prima: le proteste hanno perso slancio fino a esaurirsi, Pechino non è indietreggiata di un passo, e la vita a Hong Kong è tornata alla normalità. Ma sarebbe una lettura superficiale: a due anni dalla “rivoluzione degli ombrelli”, l’ex colonia britannica è in attesa di scoprire chi sarà il nuovo “amministratore capo” che la governerà per i prossimi cinque anni. E nel lungo avvicinamento alle elezioni del prossimo marzo, con una crescente angoscia di fronte al monolite del Partito comunista cinese, si è scoperta ancora più divisa sul da farsi.

Le elezioni si terranno con lo stesso sistema con cui si è sempre votato da quando Hong Kong è stata assorbita dalla Cina nel 1997, ossia con un leader scelto da una Commissione elettorale formata da 1.200 persone. La riforma che era stata elaborata in base alle direttive cinesi − quel “suffragio universale” come era inteso da Pechino, con una votazione popolare tra candidati avallati dal Partito − è stata bocciata dalla Commissione legislativa di Hong Kong in seguito ai 79 giorni di protesta che scossero la “regione amministrativa speciale” a fine 2014.

Per quanto non sia popolare, c’è anche la possibilità che venga rieletto Leung Chun-ying (62 anni), l’attuale chief executive. Gradito a Pechino, come chiunque abbia governato a Hong Kong dalla riunificazione, Leung è eleggibile per un secondo mandato. Se non sarà lui, è scontato che l’elaborato sistema di votazione della Commissione elettorale troverà comunque un consenso su un altro rappresentante pro-Pechino. Ma sotto la cenere dell’apparentemente immutabile status quo, con una Cina attenta a far sì che le ambizioni democratiche di Hong Kong non si diffondano nella mainland, il campo protagonista della fallita “rivoluzione degli ombrelli” ribolle di idee.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Su questo argomento, leggi anche

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA