eastwest challenge banner leaderboard

Una riforma per la stabilità

70 anni, 63 governi. Tutti i tentativi di riforma dal ’79 in poi sono falliti. Oggi, più che mai, si vogliono riscoprire i valori della Costituzione.

L’Italia nasce come un Paese fondato sulla diffidenza e sulla paura delle forze politiche tra di loro. Un’anomalia, come noto, tale da determinare che le principali soluzioni istituzionali adottate in Costituzione fossero fondate più sulla deterrenza reciproca che avrebbero potuto esercitare i partiti politici nelle istituzioni, che sulla ricerca del buon funzionamento istituzionale a prescindere dal gioco politico in senso stretto dei partiti in Parlamento.

Così, si realizza un bicameralismo basato su una perfetta coincidenza in natura, funzioni e legittimazione elettorale di entrambe le Camere, di modo che il sistema dei veti reciproci dei partiti tra di loro impedisse, in un continuo “ping-pong”, il dispiegarsi delle scelte legittimate dai voti.

Così, si viene a realizzare una cronica debolezza del Governo in Parlamento – non a caso, si sono avuti 63 governi in 70 anni – con un Presidente del Consiglio debole, semplice primus inter pares. Così, infine, si è venuto a realizzare un rapporto tra lo Stato e le Autonomie regionali, fondato prima su un differimento temporale del loro funzionamento, poi su un rapporto sempre più confuso, fino all’eccesso del 2001, che ne dava un’interpretazione di tipo federale.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

Su questo argomento, leggi anche

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA