A prima vista la gestione dei fondi sovrani sembra semplice: un governo dovrebbe investire il denaro derivato dalle riserve del Paese per il beneficio a lungo termine dei cittadini. I criteri guida di questo processo dovrebbero essere la sostenibilità sociale e ambientale, un equilibrio responsabile tra rendimenti e gestione del rischio, e la scelta consapevole di investimenti mirati alla diversificazione. Ma le cose tendono a complicarsi quando grandi somme di denaro incontrano la politica nazionale.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.
Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.