Le difficoltà del settore energetico hanno spinto i Grandi fondi a guardare altrove, là dove si sono presentate ghiotte opportunità. Dagli investitori obbligazionari assetati di rendimenti a quelli che puntano sull’immobiliare e le banche, sull’ingegneria e i trasporti, sul comparto cementiero e dei beni di largo consumo. Anche Brexit sta giocando la sua parte, dato che gli hedge fund stanno scommettendo contro i gruppi che operano soprattutto in Gran Bretagna, dopo che il Paese ha votato per l’uscita dalla Ue.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.
Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.