L'India è una delle economie in più rapida espansione e il suo governo sta cercando di incentivare la crescita allentando la normativa sugli investimenti esteri. La Banca mondiale ha stimato per il Paese una crescita del 7,6% nel 2016 (superiore a quella della Cina) e il governo indiano è determinato a soddisfare, se non superare, le aspettative. A tal fine il Premier Narendra Modi ha promesso lo scorso giugno di fare dell’India “l’economia più aperta del mondo agli IDE” (Investimenti diretti esteri).

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.