Se negli anni Settanta e Ottanta fu senza dubbio il disgelo nelle relazioni sinoamericane a rappresentare l’elemento fondamentale della nuova politica estera cinese, anche in considerazione del sostanziale congelamento delle relazioni sino-sovietiche, in questi 25 anni che hanno segnato la fine dell’Urss si può affermare che, pur restando ovviamente cruciali i rapporti tra Pechino e Washington, gli sviluppi più positivi e significativi si sono verificati dopo il 1991 nelle relazioni tra Pechino e Mosca e, attraverso queste, nel rapporto triangolare Cina-Russia-Asia centrale.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.