Il 2016 è stato per le economie dei Paesi dell’Africa un vero e proprio giro sulle montagne russe, con alti e bassi improvvisi e repentini causati soprattutto dal prolungato calo dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali, a cominciare da quello del petrolio. Il presidente della Banca africana dello sviluppo (AfDB), Akinwumi Adesina, ha detto infatti in una recente intervista che se si guarda alle stime per il 2016 in Africa ci si attende una crescita del prodotto interno lordo complessivo intorno all’1,7%.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.