Tra il referendum sulla Brexit e l’elezione di Donald Trump, lo scorso anno è stato quello delle sorprese alle urne. Nel 2017 andranno al voto tre paesi fondatori dell’Unione Europea: Paesi Bassi, Germania e Francia, con la possibilità che anche un quarto, l’Italia, si aggiunga al gruppo. Se i commentatori si concentrano sui risultati dei movimenti populisti e anti-Ue, un’altra lettura è possibile: che cosa ne sarà dei partiti di sinistra europei?

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.