In campagna elettorale Donald Trump aveva dichiarato che la sua apparente amicizia con la famiglia Clinton era di fatto un rapporto d’affari e che quindi lo scontro elettorale non aveva nulla di personale. L’allora candidato repubblicano si era espresso da mafioso: “Gli affari sono affari, non c'è niente di personale”. Pare che anche il Messico si stia rifacendo a questo motto, incitando le proprie imprese a “farsi un esame di coscienza” e non aderire al bando per la costruzione del muro di Trump al confine tra i due Paesi.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero. 

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.