Il Presidente sudcoreano Moon Jae-in è stato eletto sulla base di un programma liberale volto a risolvere i problemi del Paese, tra cui un sistema di assistenza sociale da molti ritenuto carente e l’eccessiva indulgenza verso le grandi aziende e la corruzione.

Moon non è stato certo eletto per le sue posizioni in politica estera, eppure il mondo intero aspetta con ansia di vedere quale linea adotterà nei confronti della Corea del Nord.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.