La convergenza di interessi fra due antichi nemici che ha condotto di recente alla visita dell'erede designato al trono saudita, Principe Mohamed Bin Salman, a Tel Aviv costituisce uno splendido esempio di come le ragioni della realpolitik possano in tempi relativamente brevi sconvolgere equilibri da tempo consolidati, costringendo nemici storici a sedersi al medesimo tavolo.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.