La notizia dell’omicidio della blogger Daphne Caruana Galizia, avvenuto lo scorso 16 ottobre a Malta, ha fatto il giro del mondo. Ma lo scalpore destato dalla vicenda andrebbe forse analizzato in maniera più lucida di quanto non fosse possibile all’indomani della tragedia. Come succede spesso con personaggi pubblici di un certo livello, c’è un sottotesto da portare alla luce.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.