Messico…e inevitabilmente il pensiero va a Frida Kahlo, e non solo per i toni artistici ma per ciò che questa donna rappresenta ancora ora.

Icona al pari di Marilyn Monroe o Audrey Hepburn, in lei convivono femminilità e femminismo. Immagine forte e fonte d’ispirazione della moda e delle arti, Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón lascia un “testamento”, un manuale per sopravvivere agli aspetti più tristi e tragici della vita, dipingendo a colori le paure, le inquietudini e l’amore, con il carattere di una persona libera.

E probabilmente per questo ha catturato gli animi delle donne!

Le ciglia folte, i fiori, la riga marcata tra i capelli, i gonnelloni colorati che ritroviamo in quasi tutti i suoi quadri, erano emblemi di tradizioni messicane alle quali teneva particolarmente; Frida si prendeva cura del suo aspetto, e si dipingeva dicendo: “ritraggo me stessa perché trascorro molto tempo da sola e perché sono il soggetto che conosco meglio”.

Le sue opere esprimono idee e sentimenti, creando un linguaggio figurativo riconoscibile: il mondo contenuto nei quadri di Frida si rifà soprattutto all’arte popolare messicana e alla cultura precolombiana, prendendo spunto anche dalla pittura murale.

La sua storia è attraversata da dolori, da sofferenze e da solitudine.

Moderna, contemporanea, all’avanguardia, morì giovane a soli 47 anni, segnati da una polio all’età di 6 anni, da uno spaventoso incidente e dalla passione tormentata per suo marito Diego Rivera.

 Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.