spot_img

Ecco dove l’India può battere la Cina


I due giganti asiatici hanno modelli di specializzazione molto diversi. Mentre la Cina ha puntato sulle produzioni labour intensive sia nei settori avanzati sia in quelli tradizionali, l’India ha pagato i suoi ritardi infrastrutturali, ma ha anche beneficiato dei suoi investimenti in formazione terziaria. Per questo potrebbe diventare, con successo e senza problemi, il back-office del mondo.

I due giganti asiatici hanno modelli di specializzazione molto diversi. Mentre la Cina ha puntato sulle produzioni labour intensive sia nei settori avanzati sia in quelli tradizionali, l’India ha pagato i suoi ritardi infrastrutturali, ma ha anche beneficiato dei suoi investimenti in formazione terziaria. Per questo potrebbe diventare, con successo e senza problemi, il back-office del mondo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania