spot_img

Editoriale


In un ordine delle cose di natura quasi copernicana, fra Stati Uniti ed Europa in Medio Oriente vigeva una divisione del lavoro: sorretti da una forza militare impareggiabile, i primi esercitavano il potere politico d'imporre soluzioni ai conflitti; la seconda si occupava di raccogliere i fondi e di organizzare la ricostruzione economica delle regioni disastrate. Il modello non funzionava solo per il Medio Oriente: è stato utilizzato con più successo anche nei Balcani. Ma fu per il Levante, e soprattutto per il processo di pace tra israeliani e palestinesi, che venne definito e applicato nell'epoca clintoniana.

Ugo Tramballi Ugo Tramballi

Continua a leggere questo articolo e tutti gli altri contenuti di eastwest e eastwest.eu.

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica a € 45.
Se desideri solo l’accesso al sito e l’abbonamento alla rivista digitale, il costo per un anno è € 20

Abbonati

Hai già un abbonamento PREMIUM oppure DIGITAL+WEB? Accedi al tuo account


- Advertisement -spot_img

L’ultima primavera araba

L’oro bianco è in America Latina

Slovenia, la protesta delle biciclette