Editoriale


La  “guerra dei cinque giorni”, come è stata definita quella tra Russia e Georgia dello scorso agosto, non è necessariamente il prologo di una nuova Guerra Fredda.

La  “guerra dei cinque giorni”, come è stata definita quella tra Russia e Georgia dello scorso agosto, non è necessariamente il prologo di una nuova Guerra Fredda.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

In Europa è ancora Natale

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran