spot_img

Egitto: Alaa Abdel Fattah è libero


L'attivista Alaa Abdel Fattah, insieme al fotoreporter Mohammed al-Nubi e a Wael Metwally, è stato rilasciato su cauzione. Il giudice ha dichiarato non valida una prova video, addottata dall'accusa come evidenza inconfutabile della sua partecipazione ad una manifestazione anti-governativa. Il video era stato duramente contestato in aula dal suo avvocato, l'attivista per i diritti dei lavoratori, Khaled Ali.

L’attivista Alaa Abdel Fattah, insieme al fotoreporter Mohammed al-Nubi e a Wael Metwally, è stato rilasciato su cauzione. Il giudice ha dichiarato non valida una prova video, addottata dall’accusa come evidenza inconfutabile della sua partecipazione ad una manifestazione anti-governativa. Il video era stato duramente contestato in aula dal suo avvocato, l’attivista per i diritti dei lavoratori, Khaled Ali.

 

A protester chants slogans during a protest in support of imprisoned activists who are in a hunger strike at prison, in front of the Press Syndicate, in Cairo August 25, 2014. REUTERS/Asmaa Waguih

La politicizzazione della giustizia egiziana

Alaa, blogger e attivista socialista, è stato condannato a una pena di 15 anni di reclusione e al pagamento di una multa pari a 100 mila ghinee (11 mila euro) per aver partecipato a una manifestazione nel novembre scorso in violazione della legge anti-proteste. Alaa ha iniziato lo sciopero dopo aver fatto visita in ospedale al padre Ahmed Seif al-Islam, anziano avvocato che dirigeva il centro per la difesa dei diritti umani Hisham Mubarak, morto due settimane fa per una malattia cardiaca.

L’attivista ha sempre stigmatizzato la politicizzazione del sistema giudiziario egiziano. In un’intervista, rilasciataci dopo l’arresto nel gennaio 2012, Alaa diceva: «La mia detenzione è parte della strategia repressiva dell’esercito». «Lo scopo dei militari è normalizzare l’uso della violenza, e insieme discreditare gli attivisti. È successo a me, succede a “6 Aprile”, agli attivisti per i diritti umani, ai socialisti, a chiunque appoggi la contestazione», continuava Alaa.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img