spot_img

Election monitoring


ESTONIA

Il Paese alla vigilia del voto Lunghi anni di privatizzazioni e politiche liberiste hanno fatto dell’Estonia il Paese più ricco dell’area post-sovietica, ma ne hanno indebolito la coesione sociale e, paradossalmente, il sistema economico. Oggi, infatti, il Paese ricava oltre i 2/3 del proprio reddito dai servizi, e vede ciò che resta della propria presenza industriale relegato a produzioni in outsourcing per l’elettronica e le telecomunicazioni finlandesi.

ESTONIA

Il Paese alla vigilia del voto Lunghi anni di privatizzazioni e politiche liberiste hanno fatto dell’Estonia il Paese più ricco dell’area post-sovietica, ma ne hanno indebolito la coesione sociale e, paradossalmente, il sistema economico. Oggi, infatti, il Paese ricava oltre i 2/3 del proprio reddito dai servizi, e vede ciò che resta della propria presenza industriale relegato a produzioni in outsourcing per l’elettronica e le telecomunicazioni finlandesi.

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania