Elezioni di Delhi, dopodomani al voto


Dopodomani 12 milioni di persone andranno alle urne per votare il governo locale della capitale. Gli osservatori sono pronti a trarre conclusioni affrettate sull'esito elettorale, nel tentativo di prefigurare gli equilibri delle prossime nazionali. Iniziamo fin da ora a mettere le mani avanti, ché l'India e Delhi sono due cose molto diverse.

Dopodomani 12 milioni di persone andranno alle urne per votare il governo locale della capitale. Gli osservatori sono pronti a trarre conclusioni affrettate sull’esito elettorale, nel tentativo di prefigurare gli equilibri delle prossime nazionali. Iniziamo fin da ora a mettere le mani avanti, ché l’India e Delhi sono due cose molto diverse.

 

Il 4 dicembre tutti alle urne per votare i capi del potere locale dell’Impero. La rilevanza, a livello popolare e di fiducia nei partiti, che questa tornata a New Delhi avrà sulla politica nazionale è enorme, con schiere di sostenitori da varie parti pronti ad accanirsi sullo sconfitto.

Per la stampa indiana siamo davanti ad una corsa a due tra il Congress di Sonia Gandhi, che tenta la rielezione della chief minister Sheila Dikshit inizialmente alzata ad agnello sacrificale dopo lo stupro di gruppo della studentessa di Delhi, e i nazionalisti del Bjp, che nella capitale hanno deciso di candidare una faccia poco nota a livello nazionale ma di peso nelle alchimie locali: Harsh Vardhan, che prima di approdare al parlamento locale di Delhi negli anni ’90 si era fatto le ossa nell’onnipresente Rashtriya Swayamsevak Sangh (Rss), una delle formazioni dell’estremismo hindu delle quali avevamo parlato a più ripetizioni.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale

Trattato del Quirinale: Macron punta sull’Italia