spot_img

La Scozia indipendente 


La vittoria degli indipendentisti di Nicola Sturgeon costituisce il punto di partenza della lunga marcia di Edimburgo verso l’indipendenza e la reintegrazione nella Ue

La vittoria degli indipendentisti di Nicola Sturgeon costituisce il punto di partenza della lunga marcia di Edimburgo verso l’indipendenza e la reintegrazione nella Ue

Giovedì, nel Regno Unito, 48 milioni di cittadini si sono recati alle urne per rinnovare 143 consigli comunali, i sindaci di 13 città, tra cui Londra, e i Parlamenti locali di Scozia e Galles. I risultati sono ancora parziali per la lentezza dello spoglio, dovuta al Covid, ma è chiaro che i Tory di BoJo hanno stracciato i Labour di uno Starmer in grande difficoltà, per aver perso comuni simbolo della cosiddetta Red Wall.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cambogia: democrazia ma senza opposizione

COP 28: Green New Deal for Future

Grecia: i diritti civili vincono contro la scomunica

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo