spot_img

Ennio Amodio, intervista: il furore del populismo


Ennio Amodio, il populismo gialloverde: l'intervista all'avvocato penalista e scittore che, nel suo ultimo saggio, definisce "penale" il populismo del precedente Governo Lega-M5S

Ennio Amodio, il populismo gialloverde: l’intervista all’avvocato penalista e scittore che, nel suo ultimo saggio, definisce “penale” il populismo del precedente Governo Lega-M5S

Ennio Amodio, il populismo gialloverde: l'intervista
Matteo Salvini e Luigi Di Maio al Quirinale, Roma. REUTERS/Tony Gentile

“Il furore populista non ha ragione d’essere in un Paese, come il nostro, con una forte tradizione illuminista, garantista e liberale come quella rispecchiata dalla nostra Costituzione”. Su questa premessa si innesta la riflessione dell’avvocato penalista e scrittore Ennio Amodio, che si inserisce all’interno del dibattito, incentrato su tematiche quali prescrizione, intercettazioni, Decreti sicurezza e altre, che ha attraversato il Paese negli ultimi tempi. Nel suo nuovo saggio, A furor di popolo. La giustizia vendicativa gialloverde (Donzelli Editore, 2019), ha preso in esame i principi ispiratori dei provvedimenti, in tema di giustizia, espressione dello scorso Governo, riguardo cui non stenta a parlare di populismo penale. Tra i suoi libri precedenti, Mille e una toga. Il penalista tra cronaca e favola (Giuffrè, 2010) e Estetica della giustizia penale. Prassi, media, fiction (Giuffrè, 2016).

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania