EN

eastwest challenge banner leaderboard

ITALIA CHIAMA EUROPA

Europa, ancora senza nucleare

Indietro

Un rapporto ECFR spiega perché l’Europa non riesca a dotarsi di autonomia nucleare

L’Europa non ha solo esternalizzato la propria sicurezza, ma anche la propria visione strategica di essa.

Nonostante il crescente clima di insicurezza, gli europei non sembrano disposti a rinnovare la propria concezione di deterrenza nucleare.

Il termine “autonomia strategica” continuerà a essere privo di contenuto finché l’Europa non si impegnerà seriamente sulla questione nucleare. Le modalità ci sarebbero, tuttavia, finché l’Ue non terrà conto della dimensione nucleare della propria autonomia, continuerà a credere nella superiorità militare della Russia, soprattutto in mancanza di sostegno nucleare statunitense. L’assenza di un deterrente europeo potrebbe rivelarsi un errore fatale.

Secondo un rapporto ECFR a cura di Manuel Lafont Rapnouil, Tara Varma e Nick Witney, nessuna iniziativa europea volta ad affermare l’autonomia nucleare strategica è attualmente praticabile, desiderabile o tantomeno concepibile. Tuttavia, un piano per rispondere alle grandi incertezze future sarebbe già disponibile: Regno Unito e Francia potrebbero trasformare l’idea di deterrenza europea da semplice nozione a offerta credibile, rafforzando la propria cooperazione bilaterale in campo nucleare e affermando con maggior convinzione la propria disponibilità a fornire copertura agli altri.

ALCUNI DATI:

Principali dossier di allerta per gli stati membri Ue sul nucleare: Corea del Nord e nucleare, Russia e nucleare, nucleare e terrorismo radiologico, uso accidentale di armi nucleari.

Principale preoccupazione per l’Italia sul nucleare: armamenti nucleari della Corea del Nord.

Stati membri Ue totalmente impegnati sul dossier nucleare: Francia, Regno Unito, Polonia, Romania.

Stati membri Ue neutrali sul dossier nucleare: Irlanda, Austria, Malta, Cipro, Finlandia.

Stati membri “pragmatici” sul dossier nucleare: Estonia, Lituania, Lettonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Belgio, Italia.

Stati membri “in conflitto interno” sul dossier nucleare a causa del forte attivismo della società civile: Svezia, Olanda, Germania.

Stati membri conformisti sul dossier nucleare: Croazia, Slovacchia, Slovenia, Ungheria, Grecia, Danimarca, Lussemburgo, Spagna, Portogallo.

@ECFRRoma

Questo articolo è pubblicato anche sul numero di marzo/aprile di eastwest.

Puoi acquistare la rivista in edicola o abbonarti.

Su questo argomento, leggi anche

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA