spot_img

Campionati europei e conflitti geopolitici


Comincia il campionato europeo di calcio per nazioni. Alcune tensioni geopolitiche si ripresentano anche sui campi di gioco

Comincia il campionato europeo di calcio per nazioni. Alcune tensioni geopolitiche si ripresentano anche sui campi di gioco

Sono iniziati venerdì scorso allo Stadio Olimpico di Roma gli Europei di calcio del 2021. Quest’edizione, posticipata di un anno e segnata dall’emergenza sanitaria, è la prima itinerante e sarà ospitata in 11 diverse città europee, sette facenti parte dell’Unione europea (Amsterdam, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Monaco e Siviglia) e quattro fuori dai confini Ue: Baku, Glasgow, Londra e San Pietroburgo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo