Fede e politica in Brasile


L’equilibrio del potere si sposta con la perdita di seguaci del cattolicesimo.

L’equilibrio del potere si sposta con la perdita di seguaci del cattolicesimo.

Il paese con il maggior numero di cattolici nel mondo potrebbe diventare il paradiso in terra per i cristiani evangelici “rinati”. Dei 191 milioni di Brasiliani, oltre 123 milioni sono cattolici (64,6%), ma i protestanti evangelici, inclusi i pentecostali sono in crescita. Nel 2000 erano il 15,4% della popolazione, nel 2010 il 22,2%.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img