spot_img

Figlio unico e laojiao: la Cina cambia


Come annunciato dal terzo Plenum del comitato centrale del partito comunista dello scorso novembre, la Cina procede con le Riforme di carattere sociale: al via il cambiamento della legge del figlio unico, che apre alla possibilità per le famiglie cinesi di avere due figli e fine dell’era dei campi di lavoro, istituti amministrativi dove finivano per lo più tossicodipendenti, prostitute e petizionisti.

Come annunciato dal terzo Plenum del comitato centrale del partito comunista dello scorso novembre, la Cina procede con le Riforme di carattere sociale: al via il cambiamento della legge del figlio unico, che apre alla possibilità per le famiglie cinesi di avere due figli e fine dell’era dei campi di lavoro, istituti amministrativi dove finivano per lo più tossicodipendenti, prostitute e petizionisti.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img